Feeds:
Articoli
Commenti

Archive for 14 febbraio 2010

image 
LES PERCUSSIONS DE STRASBOURG: “Un secolo di percussioni, tra classicismo e innovazione” – giovedì 29 aprile 2010, Teatro Lirico, Stagione Concertistica 2009-2010

Nel 1961, sei musicisti di formazione classica, Bernard Balet, Jean Batigne, Lucien Droeller, Jean-Paul Finkbeiner, Claude Ricou e Georges Van Gucht, lavorano nell’Orchestra Municipale di Strasburgo diretta da Ernest Bour e nell’Orchestra dell’ORTF con la direzione di Charles Bruck.

Solo un anno più tardi, nel 1962, gli stessi percussionisti fonderanno il primo ensemble strumentale di percussioni – Les Percussions de Strasbourg –, con l’intento di eseguire esclusivamente il repertorio moderno contemporaneo. Noi oggi sappiamo che la loro sarà una carriera prodigiosa, poiché in repertorio figureranno 250 prime esecuzioni di autori che hanno scritto per loro nuove opere, e se questa nuova attività di concerti dedicati alle nuove composizioni porterà a commissionare nuove partiture a compositori del calibro di Boulez, Messiaen o Penderecki, essi addirittura presto si troveranno dedicatari di nuove composizioni di Serocki, Kabelac, Ohana, Xenakis e Mâche ou Dufourt.

Il primo vero concerto è del 1963, ma il loro repertorio si allargherà rapidamente, tanto che nel 1967  i sei percussionisti eseguiranno anche Ionisation di Varèse, il quale ne autorizzerà l’esecuzione pur essendo un pezzo scritto per un organico più ampio quale quello da tredici membri.

45 anni più tardi, Les Percussions de Strasbourg possono così vantarsi di una longevità eccezionale e fuori dal comune; il gruppo ha continuato ad evolversi e l’attuale équipe è frutto di oltre 15 anni d’esperienza comune, ereditata dai membri fondatori.

Oggi, per Bernard Lesage, Claude Ferrier, François Papirer, Jean-Paul Bernard, Keiko Nakamura ed Olaf Tzschoppe, è diventato d’importanza fondamentale trasformarsi e protendersi verso altre forme d’arte: teatro (“Meme soir” di H. Gœbbels, 2000), danza (“les Arpenteurs”, coreografia di  M. Noiret), video (“Time Ballet” di A. Markéas, 2007) e cinema (“Le Scorpion” di M. Matalon, 2002 e “L’âge d’or” di L. Bunuel, 2005).

Attualmente Les Percussions de Strasbourg continuano a diffondersi nel mondo attraverso la propria missione: creazione, diffusione, ricerca, sperimentazione e formazione. E così nel 2010 abbiamo un appuntamento con mezzo secolo di Percussioni: la Loro storia continua….

 

Per quelli tra noi che decideranno d’avere il privilegio di godersi il concerto  – inusuale ma allo stesso tempo seducente – de Les Percussions de Strasbourg, che si terrà dalle nostre parti, anticipiamo il programma della serata:

 

Edgar Varèse – “Ionisation

Oscar Bianchi – “Aqba, nel soffio tuo dolce

Raphaèl Cendo – “Refontes

Philippe Manoury – “Sextour de sixxens

Yoshihisa Taira – “Hierophonie 5

 

Il concerto de Les Percussions de Strasbourg si terrà nella serata di giovedì 29 aprile 2010, alle ore 20:30 – turno B, presso il Teatro Lirico di Cagliari, in via S. Alenixedda.      

 

Contatti:

Teatro Lirico

v. Sant’Alenixedda – Cagliari

 

tel.:     070-4082230       070-4082249

mail:   biglietteria@teatroliricodicagliari.it

           info@teatroliricodicagliari.it

sito:    www.teatroliricodicagliari.it

 

M.A.

Annunci

Read Full Post »

image

Venerdì 19 Febbraio, ore 21.15

La Compagnia di danza contemporanea Mezzanima presenta “DiversaMente “, spettacolo con la regia e la coreografia di Gabriele Melis e la partecipazione di Valentina Puddu.

In occasione della performance, l’Associazione Culturale Monogatari proporrà “Noi siamo numeri” , reading sul tema delle turbe psichiche e delle allucinazioni della mente umana, scoprendo una pazzia ironica e drammatica.

Dove

Teatro La Vetreria

Via Italia , 67

Pirri, Cagliari

Quando

Venerdì 19 Febbraio 2010, ore 21.15

Biglietto

Ingresso 8 euro

Informazioni

mezzanima@gmail.com

A.M.

Read Full Post »