Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘17 ottobre’

image

17/18 ottobre –  24/25 ottobre

Il Festival letterario di Cagliari, giunto alla seconda edizione, intitolato a Francesco Alziator, organizzato dalla Scuola Civica di Musica del Comune di Cagliari presieduta da Maurizio Porcelli e diretta da Luigi Puddu con il sostegno del Comune di Cagliari e dell’Assessorato alla Cultura della Regione Sarda, sarà inaugurato il

17 ottobre al Teatro Massimo con un affabulatore d’eccezione, Vittorio Sgarbi, che spazierà a tutto campo, dalla storia dell’arte alla letteratura, coinvolgendo le scuole superiori cittadine e tutti i numerosi ammiratori del celebre critico d’arte, oggi anche Sindaco di Salemi.

A preparare il cartellone di questa intensa manifestazione dedicata al piacere della lettura il direttore artistico del Festival Salvatore Niffoi.

Volti celebri e mediaticamente molto esposti, altri meno noti al grande pubblico ma apprezzatissimi dai lettori di tutte le età, si alterneranno a Cagliari tra il 17 ed il 25 ottobre per presentare i libri in uscita o quelli più recenti già all’apice del successo.

Il cartellone del pomeriggio vedrà protagonista sabato 17 alle ore 18.00 la giornalista e scrittrice Carmen La Sorella, uno dei volti più noti dei TG Rai oggi impegnata su altri fronti dell’informazione, presentata da Fabio Manca.  Seguirà Andrea Vitali, finalista al Premio Strega 2009 e vincitore morale dell’ultimo Campiello anche se risultato terzo alla conta dei voti della Giuria popolare del prestigioso premio veneziano.  Con lui per un reading di grande fascino i Sulutumana, band comasca graffiante e originalissima nella sua proposta musicale.

Domenica 18, ore 11.00 Cinzia Tani, spesso ospite nelle trasmissioni televisive più note, autrice molto amata dal pubblico femminile, conduttrice e opinionista, sarà intervistata da Francesca Figus sulla sua più recente produzione per la Mondadori.  In serata alle 18.00 omaggio a Fabrizio De Andrè e Fernanda Pivano con una rappresentante  della Fondazione De Andrè, Elena Valdini, ed Enrico Rotelli, biografo ufficiale della grande e indimenticata Fernanda Pivano, introdotti da Alfredo Franchini.

A seguire due successi editoriali recenti con Cristina Martella, la psicologa, giornalista e scrittrice fiorentina e subito dopo un autore campano di grande verve e freschezza inventiva, Andrej Longo autore Adelphi emergente intervistato da Andrea Tramonte.

Sabato 24 ancora i giovanissimi ed il piacere di leggere con Giulia Villoresi la rivelazione scoperta da Feltrinelli e amatissima dal pubblico dei teen-agers. Al pomeriggio il nuovo romanzo di Milena Agus dal primo ottobre in tutte le librerie e già molto ricercato dai suoi numerosissimi estimatori.   Con lei, a parlare della Contessa di Ricotta edito da Nottetempo, Salvatore Niffoi che cederà la scena un’ora e mezzo più tardi a Natalia Molebatzi, appena reduce dal successo del Festivaletteratura di Mantova e straordinaria voce poetica del Continente africano supportata nella sua performance dal gruppo Folk di Cagliari. A parlare con lei della sua produzione poetica e letteraria Gianni Zanata.

Domenica 25 la giornata più intensa con l’omaggio di prima mattina, a partire dalle ore 9.00, dedicato a Francesco Alziator curato dal Prof. Ugo Carcassi che modererà una tavola rotonda alla quale parteciperà la figlia dell’indimenticato scrittore e storico cagliaritano Cristiana, insieme ad un gruppo di personalità e studiosi di primo piano come Gianfranco Murtas, Giovanni Mameli, Enrica Delitala e Raffaele Corona.

A seguire un giornalista d’inchiesta tra i più vivaci e determinati, anche controcorrente, come Stefano Livadiotti con il suo L’altra casta edito da Bompiani e presentato da Andrea Frailis.

In chiusura di mattinata Tonino Oppes e Don Raimondo Satta si raccontano e si presentano in un incontro a quattro mani che promette molti stimoli e interessanti spunti di riflessione.

La sera parata di stelle con Daria Bignardi alle 17.00, Antonia Arslan alle 18.30 e Teresa De Sio con libro, e forse chitarra, in chiusura alle 20.00 per un saluto al pubblico dei lettori ed un arrivederci al 28 ottobre presso il Teatro Lirico di Cagliari per un’altra grande serata a sorpresa in occasione della proclamazione dei vincitori della terza edizione del Premio Alziator.

Su invito di Salvatore Niffoi sarà anche presente nella giornata di domenica il presidente dell’Inter Massimo Moratti.

Dove: Teatro Massimo

Ingresso libero

Ulteriori info: http://www.comune.cagliari.it/portale/it/eventview.wp?contentId=EVN12660

K.S.

Read Full Post »

image Dal 17 ottobre al 13 dicembre

“Sette paesi, quattro province, una regione, anzi un continente”.

Si avvia alla partenza la sesta edizione de La Sardegna dei teatri, il circuito di teatro contemporaneo promosso dal Cada die Teatro in collaborazione con La Maschera di San Sperate, Bocheteatro di Nuoro e Rossolevante di Tortolì con l’obiettivo di portare il teatro dove difficilmente arriva.

Quando: Dal 17 ottobre al 13 dicembre

Dove: Per Cagliari STAGIONE TEATRO LA VETRERIA 2009

Programma Completo La Sardegna Dei Teatri: http://www.cadadieteatro.it/docs/alleg_rass_17_498135.pdf

INFO
Cagliari e Serrenti: Cada Die Teatro 070.5688072 – 070.565507 – 328.2553721 | cdt@cadadieteatro.it – www.cadadieteatro.it

Nuoro e Dorgali: Bocheteatro 0784.203060 bocheteatro@tiscali.itwww.bocheteatro.it

San Sperate: La Maschera 070.9600418 | la.maschera@tiscali.it – www.lamaschera.it

Tortolì e Lanusei: Rossolevante 333.3346667 – 333.7963711 | info@rossolevante.it – www.rossolevante.

K.S.

Read Full Post »

image

Rassegna “I Suoni dell’anima – Un’Isola di Musica 2009” del Teatro Lirico di Cagliari. Protagonista è il Coro del Teatro Lirico, diretto da Fulvio Fogliazza.  L’accompagnamento musicale all’organo è di Andrea Mudu.

Cinque appuntamenti il cui obiettivo è la valorizzazione delle più belle Chiese, Basiliche e luoghi di culto della Sardegna, attraverso la realizzazione di spettacoli musicali di carattere sacro o di ispirazione religiosa.

Martedì 13 ottobre alle 19.30, nella Chiesa di Sant’Agostino. Il programma musicale prevede: Messa in fa maggiore di Claudio Monteverdi; Ave Verum, Quam dilecta op. 148, Offertorio, Calme des nuits op. 68 n. 1 di Camille Saint-Saëns.

Gli altri quattro appuntamenti sono:

mercoledì 14 ottobre alle 20 nella Chiesa di Santa Rosalia;

giovedì 15 ottobre alle 19.30 nella Chiesa di San Giuseppe di Pirri;

venerdì 16 ottobre alle 20 nella Chiesa di San Bartolomeo;

sabato 17 ottobre alle 19.30 nella Chiesa di Sant’Avendrace.

Lo spettacolo si avvale del contributo della Fondazione Banco di Sardegna ed è realizzato in collaborazione con la Regione Autonoma della Sardegna e l’Amministrazione Comunale di Cagliari.

Per informazioni: Biglietteria del Teatro Lirico, dal martedì al sabato, dalle 8 alle 14 e dalle 18 alle 20, telefono 0704082230 – 0704082249, fax 0704082223, biglietteria@teatroliricodicagliari.it; www.teatroliricodicagliari.it; prevendita www.vivaticket.it, call center 899.666.805.

 

K.S.

Read Full Post »

 

Monumenti Aperti approda per la prima volta a Oristano. Appuntamento sabato 17 e domenica 18 ottobre

Oristano aprirà le porte ai visitatori mettendo in mostra siti e monumenti di grande pregio storico–artistico e culturale. La forte identità religiosa di Oristano è riscontrabile nelle 13 chiese aperte per la Manifestazione, appartenenti a diversi stili architettonici e situate fra il centro storico e le periferie della città. Di notevole valore sono la Cattedrale di Santa Maria Assunta, col campanile a canna ottagonale, la Chiesa della Beata Vergine Immacolata, che conserva un prezioso calice d’argento del 1609 e un quadro che rappresenta l’albero genealogico dell’intera famiglia francescana e la Chiesa e l’ospedale di Sant’Antonio Abate, citato nel testamento di Ugone II d’Arborea del 1335 e adibito all’assistenza di malati lebbrosi. Ancora, la Chiesa e il monastero del Carmine, realizzato negli ultimi anni del ‘700 in stile rococò, Chiesa di Sant’Efisio Martire, nel quartiere storico di Su Brugu, la Chiesa e Convento di San Francesco che conserva, fra gli altri preziosi tesori, il Crocifisso di Nicodemo, la Chiesa di San Mauro Abate, cappella del Gremio dei Calzolai che attualmente ospita la Polifonica Arborense, la Chiesa di Santa Lucia, cappella del Gremio dei Muratori edificata fra il XVI e il XVII secolo, la Chiesa di Santa Petronilla, di origine medievale con un impianto mononavato e la Chiesa del Santo Spirito, che secondo alcune fonti risalirebbe all’epoca bizantina. Infine, spostandosi dal centro verso le periferie, sarà possibile ammirare l’Oratorio delle Anime, antica Chiesa di San Nicola, adiacente alla chiesa parrocchiale dedicata a Santa Maria Assunta nell’abitato di Massama, la Chiesa di San Giovanni Battista, cappella del Gremio dei Contadini a circa un chilometro dal centro della città e duecento metri dal cimitero di San Pietro e la Chiesa di Santa Maria Maddalena, situata nella frazione di Silì e testimone di importanti fatti storici come la costruzione di un convento per i Minori e l’ingresso nella storia del Giudicato di Arborea con Mariano IV. Ed è proprio al periodo dei Giudicati che appartiene la Casa di Eleonora, dimora signorile situata nel centro storico della città, non lontano dalla Statua di Eleonora d’Arborea che, situata nell’omonima piazza, mantiene l’impronta classicista conferitagli nella prima metà dell’Ottocento. Risalgono invece all’epoca di Mariano II la Cinta muraria medievale, voluta dal Giudice sul finire del XIII secolo per fortificare l’intera città, la Torre di San Cristoforo o di Mariano II, eretta nell’ingresso settentrionale della città nel 1290 e la Torre di Portixedda, risalente anche questa alla costruzione dell’intera cinta muraria e delle torri maggiori, e menzionata, in alcuni documenti, con il titolo di Porta de Su Castellanu. Altri monumenti a scopo difensivo visitabili nella due-giorni sono la Gran Torre, la maggiore delle torri litoranee erette fra il tardo Cinquecento e i primi del Seicento per la difesa antibarbaresca e il Palazzo Arcais, residenza di Don Mariano Nurra Conca che durante il Regno Sabaudo ne chiese l’edificazione per proteggersi contro i nemici d’oltremare. Visitabili, infine, l’Archivio Storico Comunale, che offre uno spaccato della storia di Oristano dal 1479 e il museo comunale Antiquarium Arborense, che, nato nel 1938, ospitava la casa del Fascio oristanese.

I Monumenti saranno visitabili gratuitamente nelle giornate di sabato 17 e domenica 18 ottobre sia di mattina che di pomeriggio, secondo gli orari indicati per ciascun sito.

Nelle chiese le visite verranno sospese durante le funzioni religiose.

Notizie ed informazioni saranno disponibili nei punti informativi presso l’Ufficio Turistico della Provincia di Oristano, sito in piazza Eleonora, l’Antiquarium Arborense – Museo Archeologico di Oristano e il punto informativo in piazza Roma.

Un bus navetta gratuito che conduce alle frazioni di Oristano (Silì, Massama, Donigala Fenughedu e San Giovanni dei Fiori) partirà dalla Piazza Roma ogni ora (prima corsa mattina ore 9,30 – prima corsa pomeriggio 15,30).

È facoltà dei responsabili e degli organizzatori della manifestazione limitare o sospendere , per la sicurezza dei beni o dei visitatori, in qualsiasi momento, le visite ai monumenti.

I punti informativi sono realizzati in collaborazione con l’Associazione Italiana Persone Down.

Informazioni:

www.monumentiaperti.com
Segreteria organizzativa 070-6402115 info@monumentiaperti.com

S.M.

Read Full Post »