Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘27 febbraio’

image

Continua il programma di “La questione orientale tra storia e memoria” con il cineforum del 26 e 27 Febbraio

– Venerdì 26 febbraio alle 20.30, Sottopiano del Palazzo Civico – SEARCH – Largo Carlo Felice n.5 – Cagliari
Il Vento dell’Adriatico (2008 – 52’)
docu-fiction sugli elementi di identità Italiana in Dalmazia.
Regia di Pasqualino Damiani.
Sandro continua il suo viaggio (vedere Ritorno a Casa, già riprodotto il 20 febbraio al Centro d’Iniziative Sociali di p. del Carmine), perché le tracce di italianità non si esauriscono in Istria, ma proseguono, come portate dal vento, lungo tutto l’Adriatico.
Sandro può contare su Albino, un ex-marinaio, che gli fornirà un diario-guida e una compagna di viaggio (Elena) per intraprendere un’avventura alla scoperta non solo dei luoghi, ma anche degli uomini della Dalmazia. Questi uomini dovevano fronteggiare i rapimenti e le scorribande dei pirati, le tempeste, le invasioni del nemico turco, i continui passaggi di proprietà tra un impero e l’altro. Spesso, questi uomini hanno gridato la loro italianità, l’hanno difesa, l’hanno persa. Ma il mare, si sa, non si può fermare, non si può relegare entro nessun confine, perché il vento lo porta dappertutto. Sandro ed Elena cercano le storie di questi uomini, che sono le storie di queste città e di queste coste. Solo così il loro viaggio potrà dirsi completo, e concludersi con un ottimistico augurio di unione e fratellanza tra i popoli dell’Adriatico.

– Sabato 27 febbraio alle 18.00, Sottopiano del Palazzo Civico – SEARCH – Largo Carlo Felice n.5 – Cagliari
Porzûs (1997 – 121′)
Film diretto dal regista cesanese Renzo Martinelli
Il film ricorda l’Eccidio di Porzûs, tragico avvenimento della Resistenza Italiana. Nel febbraio del 1945 un intero reparto della Brigata Osoppo, capeggiato da Francesco De Gregori detto “Bolla” (zio dell’omonimo cantautore) venne massacrato da un centinaio di “gappisti” comunisti comandati da Mario Toffanin. Nell’eccidio persero la vita 22 partigiani, tra cui Guido Pasolini, fratello minore di Pier Paolo.

Info e contatti:
Associazione Culturale Caravella
Presidente: Salvatore Sirigu – cell. 340 7038475
Mail: caravella.cagliari@gmail.com
Sottopiano del Palazzo civico di Via Roma
Telefono: 070 6777187

Prezzi: Gratuito

K.S.

Read Full Post »

image

sabato 27 febbraio – ore 21:00

L’Associazione Culturale ARKA, come quinto appuntamento della rassegna intermediale InterAzioni 2010, presenta presso lo Spazio Arka di Assemini, altri due progetti scenici speciali (realizzati col supporto del Canada Council For The Arts) per celebrare i 25 anni del Teatro Arka e riuniti sotto il titolo comune di “SPATIALISING THE LOCAL”:
1. Victoria Stanton (Montréal, Canada) – “Roadside Attractions, Sardinia”
2. Christian Richer (Montréal, Canada) – “Retrospective of Homelands”
Due giovani autori, provenienti dal mondo della sperimentazione intermediale, scelti per la loro spiccata sensibilità “No Global”, attraversano i nostri spazi cittadini e naturali per creare due “operette” che esplorano il paesaggio alla ricerca di interazioni con l’ambiente circostante attraverso le immagini (V. Stanton) e il suono (C.Richer) per de-costruire il mondo attorno a loro e ri-creare uno spazio comune chiamato “CASA”. Due produzioni originali che nascono proprio qui in Sardegna per poi girare l’Europa prima di essere presentate nel paese natale dei due artisti canadesi, il Québec.

Ingresso con tessera Arka 2010

Per Info:
Cell.: 333 4846795
Fax: 070.946.057

S P A Z I O  A R K A
Centro Culturale Polivalente
via Tevere, 47 – 09032 Assemini (CA)
Tel./Fax: 070.946.057 – cell.: 333/4846795  e-mail: arkamax@tiscali.it

K.S.

Read Full Post »

image

Venerdì 26 Febbraio, Congresso “La fiera del futuro”

Sabato 27 Febbraio, dalle 10 alle 18 mostra visitabile degli elaborati presentati al concorso di idee per la nuova fiera

  • Come sarà la fiera della Sardegna nel prossimo futuro?

Alla domanda risponderanno i dirigenti della Fiera, autorità politiche e tecnici nel corso di un convegno in programma venerdì 25 febbraio al Palazzo dei Congressi della Fiera. Ma soprattutto gli architetti Eeduard Mijic di Rimini, Aldo Vanini di Cagliari e Franco Bernardini di Roma, primi tre classificati del concorso di idee bandito dalla Fiera per il futuro della rassegna merceologica internazionale di viale Diaz. “Un convegno – ha anticipato il presidente Giani Biggio – dal titolo molto esplicito (facciamo il futuro della nostra fiera) per mettere a confronto esperienze, progetti e opportunità della più importante rassegna fieristica della nostra isola e presentare, in una mostra, i tre progetti vincitori. Cioè di come sarà la fiera dell’immediato futuro, un futuro sul quale i dirigenti della fiera aprono un ampio dibattito con tecnici, politici ed esperti anche di altre realtà fieristiche nazionali e anche con i sardi, ed in particolare i cagliaritani, su come sarà la fiera dei prossimi anni.”

Insomma una nuova fiera per la città e la Sardegna che sono cambiate e meritano quindi che anche la Fiera cambi per essere ancora, dopo sessant’anni, la vetrina sempre aggiornata ed accogliente di tutta la Sardegna. Vetrina delle nuove opportunità che il mondo può offrire alla Sardegna nell’era della globalizzazione, ma con un occhio di riguardo alle produzioni tradizionali che a buon diritto vogliono inserirsi nei mercati internazionali con le proprie peculiarità.

La giornata di venerdì 26 in programma nel Palazzo dei Congressi, sarà aperta dai saluti del presidente della Fiera Gianni Biggio, del presidente della Camera di Commercio Giancarlo Deidda, del sindaco Emilio Floris e del presidente della Provincia Graziano Milia, quindi seguirà l’illustrazione dei tre progetti primi classificati e da una tavola rotonda su un tema che lega l’ammodernamento della Fiera della Sardegna allo sviluppo di una Città, di una Provincia, di una Regione al centro del Mediterraneo. Tavola rotonda coordinata da Renato Sangiuliano, vicedirettore del Tg1, con Giancarlo Carnelli Project Manager Banca Infrastrutture Innovazione Sviluppo, l’architetto Gianni Campus, assessore all’Urbanistica del Comune di Cagliari e l’architetto Cesare Casati, direttore della rivista “L’Arca”, docente presso della facoltà di architettura dell’Università La Sapienza di Roma, Lorenzo Cagnoni, presidente dalla Fiera di Rimini, Raffaele Cercola, presidente dell’Associazione Esposizioni e Fiere Italiane, Paolo Fadda, presidente Autorità Portuale di Cagliari, Alberto Scanu, presidente della Confindustria di Cagliari e Antonio Tilocca presidente della Sfirs. Insomma tutti gli enti interessati ad avere nella Fiera uno strumento sempre nuovo per lo sviluppo della Sardegna.

Alla tavola rotonda faranno seguito gli interventi di Tore Cherchi, presidente Anci Sardegna, de deputato Paolo Fadda della Commissione Attività Produttive della Camera dei Deputati, di Massimo Fantola docente della Facoltà di Ingegneria di Cagliari, del senatore Piergiorgio Massidda e dell’ingegnere Maria Lucia Bayre, assessore regionale della Pubblica Istruzione, Beni Culturali, Informazione, Spettacolo e Sport.

La giornata sarà chiusa dalle conclusioni di Adolfo Urso vice ministro dello Sviluppo Economico e del presidente della Regione Ugo Cappellacci.

  • Nella hall del Palazzo dei Congressi sarà allestita la mostra degli elaborati presentati al concorso di idee per la nuova fiera, che potrà essere visitata dal pubblico anche nella giornata di sabato 27 dalle ore 10 alle ore 18.

Programma del Convegno

Dove:

Palazzo dei Congressi della Fiera, Viale Armando Diaz,  Cagliari

Info:

Fiera Campionaria, Viale Armando Diaz 221, Tel. 07034961

info@fieradellasardegna.it

www.fieradellasardegna.it

K.S.

Read Full Post »

image

22 – 27 Febbraio

27 febbraio 2010 nello scenario della scalinata di Bonaria si chiuderà la 28^ edizione del Giro di Sardegna che prenderà il via il 22 febbraio a Olbia. Cinque le tappe della corsa isolana, alle quali va aggiunta la Classica Sarda, giunta alla 32^ edizione.
Dopo il successo della passata edizione, si stima che una carovana di oltre seicento persone attraverserà i novantaquattro comuni sardi, dietro i novantacinque iscritti alla gara, snodandosi in un percorso totalmente nuovo rispetto a quello della precedente manifestazione.

Si parte il 23 da Olbia con la prima tappa che impegnerà i ciclisti per 144,2 chilometri, per concludersi a Bonorva. Tre giorni particolarmente intensi i successivi con la Macomer-Nuoro (172,6 Km), la Nuoro-Oristano (206 Km) e la Carbonia-Iglesias (181,5 Km). Gran finale il 27 febbraio con il corteo che partirà da Sant’Antioco per concludere nel capoluogo sardo con un arrivo in volata dopo 140,6 chilometri di gara.

Per il percorso in dettaglio: Tappe Giro di Sardegna

Info:

info@girodisardegna.it

http://www.girodisardegna.it

MODIFICHE AL TRAFFICO:
Venerdì 26 e sabato 27 febbraio la circolazione e la sosta sono modificate per la gara ciclistica.

Limitazioni al traffico ed alla sosta sono state disposte per consentire lo svolgimento del 28° Giro di Sardegna. In dettaglio:

  • in piazza Paolo VI sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata su tutta la piazza dalle ore 19 di venerdì prossimo, 26 febbraio, alle 19 del giorno successivo, sabato;
  • in viale Diaz, tra piazza Amsicora e viale Cimitero, sarà istituito il divieto di sosta con rimozione forzata su entrambi i lati dalle ore 9 alle 18 di sabato 27; nel tratto compreso tra via Messina e viale Cimitero sarà vietato anche il transito dalle 13.30 alle 16 dello stesso giorno;
  • nella medesima fascia oraria (13.30 – 16) sabato prossimo sarà interrotto il traffico veicolare durante il passaggio dei corridori lungo questo percorso: nuova strada statale 195, via Riva di Ponente, via S. Agostino, via Roma lato mare, viale Colombo, viale Ferrara, rotatoria di San Bartolomeo, viale Poetto, viale Diaz.

K.S.

Read Full Post »