Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘autore’

il-calapranzi-cagliariTeatro Alfieri, Via della Pineta, Cagliari

Da giovedì 16 a domenica 19 aprile 2009

IL CALAPRANZI
A chi toccherà stasera?

di Harold Pinter
traduzione di Alessandra Serra

“The dumb waiter”, ovvero “Il Calapranzi”, fu scritto da Pinter nel 1957, e fa parte della prima stagione drammaturgica dell’autore, dove quasi tutte le opere sono metafora del meccanismo della violenza: una violenza nascosta, quasi impalpabile, ma che manifesta con scatti improvvisi tutta la sua furia oppressiva.

La scena si svolge in un seminterrato, spoglio e desolato dove due uomini, Ben e Gus aspettano qualcosa. Ben è il più autoritario e trascorre il tempo leggendo il giornale, Gus invece è passivo ma è l’unico che utilizza la parola in modo positivo, facendo domande, le quali però non trovano mai risposta. Ne derivano dialoghi vuoti, illogici, irrazionali dai quali si scopre che essi sono due killer professionisti che attendono istruzioni da un misterioso capo.

Egli comunica con loro attraverso un calapranzi, dal quale vengono fatti scendere oggetti  messaggi senza significato. Non conoscono la loro vittima, sanno solo che prima o poi entrerà dalla porta dello scantinato dove sono chiusi e che dovranno ucciderla.

L’attesa è lunga e snervante ed i due riempiono il loro tempo parlando di cose futili che li porta allo scontro verbale, sebbene non acceso.

A chi tocchera stasera?

con: Angela De Gaetano, Maria Rosaria Ponzetta, Fabrizio Pugliese,
Fabrizio Saccomanno

scene, luci e suono di Lucio Diana e Salvatore Tramacere
realizzazione scene di Mario Daniele
tecnici Mario Daniele, Angelo Piccinni
regia di Salvatore Tramacere


Un grazie ad Alfonso Santagata

Orario:
Giovedì 16 aprile 2009 ore 21.00
Venerdì 17 aprile 2009 ore 21.00
Sabato 18 aprile 2009 ore 21.00
Domenica 19 aprile 2009 ore 19.00

Biglietti:
Serali: intero € 22 ridotto €16

Informazioni:

Teatro Stabile della Sardegna
Via Mameli 153
09123 Cagliari
Tel. 0039  070 275899
Fax 0039 070 270932
e-mail: teatrodisardegna@virgilio.it
www.teatrodisardegna.it

Cedac

Annunci

Read Full Post »

seminario-villacidro

Palazzo seminario vescovile- Villacidro

dal 4 aprile h 18:30, fino al 26 aprile 2009

L’Assessorato del Comune di Villacidro e la Pro Loco presentano con Perlarte la mostra personale di Giò Tanchis Io. Villacidro. I miei colori.

L’esposizione comprende 60 tele di varie dimensioni frutto di un lavoro recente, dove l’artista approda alla figura umana caratterizzandola dinamicamente con drappi e teli che ne avvolgono le parti corporee lasciando liberi soltanto gli arti ed il capo.

Dopo aver svelato la propria identità ed aver esposto in alcuni tra i luoghi d’arte più importanti della Sardegna (Exmà a Cagliari, Palazzo Ducale a Sassari), e soprattutto dopo l’esposizione di Milano alla Galleria Lazzaro con il Patrocinio dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna, Giò Tanchis al secolo Walter Marchionni, omaggia la propria cittadina, Villacidro, con una mostra carica di significati : vengono esposte al pubblico, appunto per la 1^ volta le figure , atleti che si trasformano in angeli oppure in cantanti gospel, che incarnano lo spirito libero che l’atleta nel suo gesto sportivo rappresenta . Al traguardo in un photo-finish, in corsa, nell’atto di un allungo schermistico.

Filo conduttore della produzione di Tanchis, il dinamismo e il movimento, raggiungono il loro apice nella figura; nella mostra villacidrese l’autore affianca questa nuova produzione con i tori ed i cavalli proponendo nuove angolazioni di visione degli stessi. La mostra è una sintesi antologica di tutta la produzione del Tanchis, sono esposte tra le altre le tele che rappresentano il Linas innevato ed il Gennargentu, ovviamente frutto dell’interpretazione dell’autore, oltre alle marine con nuovi cromatismi ed immagini metafisiche.

Walter Marchionni, nasce a Villacidro, provincia di Cagliari, il 31 gennaio 1963 .

esordisce nel mondo dell’arte, con il nome d’arte di “Giò Tanchis”, (Tanchis è il cognome della madre Maria) con alcune esposizioni nel 2005, ma è nel 2007 che raggiunge una discreta notorietà con alcune esposizioni in Costa Smeralda a Porto Rotondo e Porto Cervo.

Nell’Ottobre dello stesso anno, nelle Sale del Comune di Sanluri, ha l’onore di esporre le proprie opere insieme ad alcune incisioni del maestro Sassu. Nel gennaio del 2008 la sua prima personale nel Centro Culturale d’Arte “ Exmà” del Comune di Cagliari.

Nel mese di maggio sempre del 2008 la grande mostra “Spagna-Sardegna Viaggio pittorico” con il patrocinio dell’Ufficio Culturale dell’Ambasciata di Spagna in Italia , allestita nella Galleria Lazzaro by Corsi di Milano al Broletto, contemporaneamente alla mostra a Palazzo Ducale a Sassari.

Ingresso gratuito

Read Full Post »

mostra-gabriele-torsello-donna

12 Marzo 2009 ore 16.00

Incontro dibattito con l’autore  Aula Magna facoltà di Scienze della Formazione ” Sa Duchessa”

Mostra Fotografica:

STARAMASCÉ” è una mostra personale fotografica del freelance salentino Gabriele Torsello, rapito in Afghanistan nell’ottobre 2006 e rilasciato incolume dopo 23 giorni di prigionia.

Dal 13 al 23 Marzo 2009

Galleria Umberto I, Bastione San Remy, Cagliari


Dal 25 Marzo al 5 Aprile 2009

Le Vele – Centro Commerciale, Quartucciu

Read Full Post »

GuidoCosta2009

Palazzo Regio – Piazza Palazzo, Cagliari


Visto il grande successo di pubblico e le numerose richieste pervenute, la mostra rimarrà aperta sino al 31 marzo 2009

L’esposizione presenta le immagini dedicate all’attività di Guido Costa (Sassari 1871-Cagliari 1951), di professione insegnante di inglese ma anche giornalista pubblicista e fotografo dilettante.

Il materiale proviene dalla collezione dell’Istituto Superiore Regionale Etnografico, costituita dal 127 negativi in bianco e nero su lastra di vetro e su pellicola al nitrato.

Le immagini sono accompagnate da sintetiche didascalie e da brani dell’autore, secondo un itinerario ideale che parte da Cagliari e termina al nord della Sardegna, nell’isola di Caprera. In mostra anche volumi e riviste relativi alla attività di pubblicista del fotografo, lastre originali della raccolta, apparecchi fotografici d’epoca e due lanterne magiche, di cui una destinata a proiezioni di interesse didattico.

Orari: tutti i giorni dalle 9 alle 13 e dalle 15 alle 19

Biglietteria: Ingresso libero

Read Full Post »