Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Balletto di Sardegna’

image

In scena la nuova produzione del Balletto di Sardegna “CONTOS” che verrà presentato a:

Serrenti – Teatro Civico – 22 dicembre ore 21
Cagliari -  Auditorium Comunale – 23 dicembre ore 21
Quartucciu – Ex Casa Angioni – 27 dicembre ore 21

Con il contributo del Ministero Beni e Attività Culturali, della Regione Sardegna, del Comune di Serrenti.
Talvolta nella vita, accade di non accorgersi di essere schiacciati da grossi pesi. Quando se ne prende coscienza, liberarsene non è affatto facile. Il basalto e la trachite di Serrenti, utilizzati in scena, diventano metafora di questo peso.
CONTOS narra di una storia vista con gli occhi di un forestiero che, smarritosi in una terra sconosciuta, incontra la diversità. L` uno, proiettato verso il cielo, l’altra, ancorata alla terra.
Questo lavoro nasce dall’idea di integrare la danza professionale al lavoro espressivo del semplice cittadino, la rigorosità del ballo sardo alla danza contemporanea, le melodie della tradizione alla world music, la narrazione e la canzone al movimento. In altre parole, CONTOS unisce quattro danzatori contemporanei, un cantante, quattro coppie di ballerini folk e nove comuni cittadini che hanno deciso di affrontare il movimento introspettivo.
Guido Tuveri si cimenta per la seconda volta, con la tradizione culturale sarda, nel tentativo di elaborare un linguaggio contemporaneo capace di superare confini sia geografici che semantici.

CONTATTI:

Balletto di Sardegna

Traversa via della Pace, 2 – 09044 Quartucciu (CA) –

tel. +39 (0)70 8564987  -  fax 1786037764

email:  info@ballettodisardegna.com

sito internet:  www.ballettodisardegna.com

 

R.A.

Read Full Post »

su-muccadori-e-sa-sposa

Asmed -Balletto di Sardegna – Traversa via della Pace – Quartucciu (CA)

Sabato 7 febbraio 2009

Idea originale e regia: Guido Tuveri
Coreografie: Guido Tuveri in collaborazione con gli artisti Rossana Luisetti, Ignazio Nurra, Valentina Puddu
Chitarra solista: Giacomo Deiana
Cantante solista: Ignazio Nurra
Scelte musicali: Ignazio Nurra, Guido Tuveri
Video: Valentino Usai
Costumi: Archivio costumi Tascusì, archivio costumi Arabesque, Elisabetta Corona Tessitura primitiva della lana realizzata dalle donne del Parco Geominerario guidate da Daniela Ducato.

Sullo sfondo di una parte della nostra storia recente, la fine della seconda guerra mondiale e la liberazione americana, si sviluppano le vicende della storia d’amore tra due giovani, lo stupro di una giovane donna (la sposa), la solidarietà di altre donne (il tessuto sociale). La storia è ambientata tra le miniere di Montevecchio e Ingurtosu. Le scelte musicali sono basate sulla musica sacra con alcuni inserti di brani contemporanei, e sono intercalate dalla voce di Ignazio Nurra che propone alcuni canti classici del repertorio sardo di compositori nuoresi. Durante lo spettacolo alcune donne di Iglesias e di Guspini guidate da Daniela Ducato creano con le loro mani e i loro corpi il “tessuto sociale” (il velo della sposa), impastando insieme fiocchi di lana di pecora sarda colorati con le terre del Parco Geominerario e con le erbe selvatiche, i frutti, gli ortaggi del Medio Campidano dai quali vedranno realizzarsi coperte e panni colorati destinati al corredo della sposa.

I tessuti di miniera prodotti durante gli spettacoli, saranno esposti al Museo dei tessuti e della Moda di Parigi, al Museo Tama Art University di Tokyo e a Palazzo Pitti di Firenze. Successivamente verranno messi all’asta a favore dell’associazione Emergency.

Orario: 21:00

Biglietti: 8 euro, ridotto 4 euro

Informazioni:

Balletto di Sardegna  Tel +39 070 8564987 Fax +39 1786037764

info@ballettodisardegna.com

Read Full Post »