Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘corredo’

geppi-cucciari

Teatro Civico di Sinnai – Via della Libertà Sinnai (CA)

Venerdì  15  e   Sabato 16  Maggio 2009

Sono state inserite nel cartellone della Stagione Teatrale le date dello spettacolo Si vive una volta sola di Geppi Cucciari.

Il mondo di Geppi è fatto di tanta Nutella e pochi appuntamenti, così sul palco puoi portare un barattolo della prima, e il dolore che l’assenza di un Uomo con la U maiuscola porta nella tua vita.

Quando hai trent’anni e un corredo che comincia a ingiallire e sta per essere nominato patrimonio dell’Unesco, la percezione che hai di te e del mondo che ti circonda, cambia.

Anche il matrimonio di un’amica d’ infanzia può metterti al tappeto; attorno a te tutti iniziano a sposarsi e fare figli, anche le cugine su cui non avresti scommesso un cent, e tu sei indietrissimo coi lavori.

E ti guardi attorno, dall’alto di una sempre troppo ingombrante ma tanto fiera 46, e vedi tante donne come te carine e sole, e pochi uomini in giro con pari requisiti.

Se sono davvero sensibili o intelligenti, se li è già sposati un’altra.

Oppure sono gay.

E’ questo il mondo che Geppi Cucciari porta sul palco. La sua realtà e di tante donne come lei vista con gli occhi un po’ dell’ironia un po’ dell’amore.

E servono entrambi, anche se forse è chiaro che si vive una volta. Sola.

Orario: 21.00

Gli abbonati dovranno comunicare entro il 31 marzo, via mail o telefono,  il giorno in cui intendono usufrire del proprio abbonamento.

Dopo tale termine sarà possibile prenotare per i non abbonati.

tel. 070765831-781932

Mail: teatrocivico.sinnai@tiscali.it

Annunci

Read Full Post »

su-muccadori-e-sa-sposa

Asmed -Balletto di Sardegna – Traversa via della Pace – Quartucciu (CA)

Sabato 7 febbraio 2009

Idea originale e regia: Guido Tuveri
Coreografie: Guido Tuveri in collaborazione con gli artisti Rossana Luisetti, Ignazio Nurra, Valentina Puddu
Chitarra solista: Giacomo Deiana
Cantante solista: Ignazio Nurra
Scelte musicali: Ignazio Nurra, Guido Tuveri
Video: Valentino Usai
Costumi: Archivio costumi Tascusì, archivio costumi Arabesque, Elisabetta Corona Tessitura primitiva della lana realizzata dalle donne del Parco Geominerario guidate da Daniela Ducato.

Sullo sfondo di una parte della nostra storia recente, la fine della seconda guerra mondiale e la liberazione americana, si sviluppano le vicende della storia d’amore tra due giovani, lo stupro di una giovane donna (la sposa), la solidarietà di altre donne (il tessuto sociale). La storia è ambientata tra le miniere di Montevecchio e Ingurtosu. Le scelte musicali sono basate sulla musica sacra con alcuni inserti di brani contemporanei, e sono intercalate dalla voce di Ignazio Nurra che propone alcuni canti classici del repertorio sardo di compositori nuoresi. Durante lo spettacolo alcune donne di Iglesias e di Guspini guidate da Daniela Ducato creano con le loro mani e i loro corpi il “tessuto sociale” (il velo della sposa), impastando insieme fiocchi di lana di pecora sarda colorati con le terre del Parco Geominerario e con le erbe selvatiche, i frutti, gli ortaggi del Medio Campidano dai quali vedranno realizzarsi coperte e panni colorati destinati al corredo della sposa.

I tessuti di miniera prodotti durante gli spettacoli, saranno esposti al Museo dei tessuti e della Moda di Parigi, al Museo Tama Art University di Tokyo e a Palazzo Pitti di Firenze. Successivamente verranno messi all’asta a favore dell’associazione Emergency.

Orario: 21:00

Biglietti: 8 euro, ridotto 4 euro

Informazioni:

Balletto di Sardegna  Tel +39 070 8564987 Fax +39 1786037764

info@ballettodisardegna.com

Read Full Post »