Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘domande’

il-calapranzi-cagliariTeatro Alfieri, Via della Pineta, Cagliari

Da giovedì 16 a domenica 19 aprile 2009

IL CALAPRANZI
A chi toccherà stasera?

di Harold Pinter
traduzione di Alessandra Serra

“The dumb waiter”, ovvero “Il Calapranzi”, fu scritto da Pinter nel 1957, e fa parte della prima stagione drammaturgica dell’autore, dove quasi tutte le opere sono metafora del meccanismo della violenza: una violenza nascosta, quasi impalpabile, ma che manifesta con scatti improvvisi tutta la sua furia oppressiva.

La scena si svolge in un seminterrato, spoglio e desolato dove due uomini, Ben e Gus aspettano qualcosa. Ben è il più autoritario e trascorre il tempo leggendo il giornale, Gus invece è passivo ma è l’unico che utilizza la parola in modo positivo, facendo domande, le quali però non trovano mai risposta. Ne derivano dialoghi vuoti, illogici, irrazionali dai quali si scopre che essi sono due killer professionisti che attendono istruzioni da un misterioso capo.

Egli comunica con loro attraverso un calapranzi, dal quale vengono fatti scendere oggetti  messaggi senza significato. Non conoscono la loro vittima, sanno solo che prima o poi entrerà dalla porta dello scantinato dove sono chiusi e che dovranno ucciderla.

L’attesa è lunga e snervante ed i due riempiono il loro tempo parlando di cose futili che li porta allo scontro verbale, sebbene non acceso.

A chi tocchera stasera?

con: Angela De Gaetano, Maria Rosaria Ponzetta, Fabrizio Pugliese,
Fabrizio Saccomanno

scene, luci e suono di Lucio Diana e Salvatore Tramacere
realizzazione scene di Mario Daniele
tecnici Mario Daniele, Angelo Piccinni
regia di Salvatore Tramacere


Un grazie ad Alfonso Santagata

Orario:
Giovedì 16 aprile 2009 ore 21.00
Venerdì 17 aprile 2009 ore 21.00
Sabato 18 aprile 2009 ore 21.00
Domenica 19 aprile 2009 ore 19.00

Biglietti:
Serali: intero € 22 ridotto €16

Informazioni:

Teatro Stabile della Sardegna
Via Mameli 153
09123 Cagliari
Tel. 0039  070 275899
Fax 0039 070 270932
e-mail: teatrodisardegna@virgilio.it
www.teatrodisardegna.it

Cedac

Annunci

Read Full Post »

mostraspa

Galleria (IN)visibile, via Barcellona 75 – Cagliari

dal 17 aprile al 2 maggio 2009

Una mostra che, attraverso il gioco di parole Società Per Azioni intende focalizzare l’attenzione sull’atto del fare arte da un ampio punto di vista;  SPA vedrà esposte al suo interno le opere di , Roberto Serra e Francesca Pili del Gruppo Anestetica ed Ermenegildo Atzori.
Sculture, disegni e semi-Pop Digital Collage dietro il gioco di parole racchiuso nelle iniziali dei tre artisti;

Spa, società per azioni, intende queste ultime come strumento di ricerca artistico contemporanea. Azioni espresse attraverso i vari media adoperati per creare le loro opere.

Roberto Serra propone una selezione dei suoi ultimi lavori, Collage semi-Pop digitali che attraverso l’uso di centinaia di immagini, montate successivamente con intenzione fotografica, si mostrano in un gioco illusorio rappresentando situazioni , luoghi e persone come per esempio il nostro premier Silvio Berlusconi su sfondo rosa shocking dentro le vesti di Marilyn Monroe.

Francesca Pili presenta opere scultoree, esseri dalle forme inaspettate create attraverso l’uso di diversi materiali
tra cui stoffe e pellicce rosso fuoco che abbracciano volti scolpiti dalle dimensioni reali. Le opere trattano il tema della donna affrontandolo dal punto di vista personale dell’artista, ponendo domande e dubbi sullo stato vissuto attualmente dalla donna contemporanea.

Le opere di Ermenegildo Atzori trattano, tramite l’uso di graffite, vernici e combusioni su carta, intuizioni, percezioni e riflessioni dell’artista, proponendoci uno scenario visivo inteso signicamente e rappresentato attraverso una moltitudine di disegni.

Orario: dal 17 aprile al 2 maggio dalle 19.00 alle 21.00

Informazioni: tel. 328 9850521 – email: invisibile_75@yahoo.it

Read Full Post »

blood boom break

Teatro Sant’Eulalia, Cagliari

dal 30 gennaio al 1 febbraio

L’illusione di un rinnovamento nazionale dopo la guerra, il fascismo e la Resistenza, nel travaglio politico del dopoguerra; un sogno che non viene unanimamente considerato realizzabile dagli storici ma solo da alcuni, una terziarietà intellettuale, non cattolica e non comunista.

Lo spettacolo risponde a delle domande. Perché dopo quella risorgimentale un’altra rivoluzione incompiuta? Perché gli italiani, all’osservazione dell’infelice poeta, sono divenuti in pochi anni un popolo degenerato, ridicolo, mostruoso, criminale? E come e perché questo è accaduto implicando tutta l’opposizione, anche la più intellettuale e coraggiosa?
La risposta è solo qua e là esplicita: rapidi schizzi di storia italiana, dal tramonto della civiltà contadina, del paese, all’ubriacatura fascista, passando per la Resistenza e poi la delusione, il disincanto, l’ironia amara per il sogno svanito.

In scena Mario Faticoni autore anche del testo e alla fisarmonica e pianoforte Antonello Carta. Le scene sono firmate da Marco Nateri, le luci da Basilio Scalas.

Orario

30, 31 gennaio, ore 21

1 febbraio, ore 18

Biglietteria: intero € 8         ridotto € 5    (per minori di 25 e maggiori di 65 anni)

Info e prenotazioni: tel. 070 663288    –    ilcrogiuolo@gmail.com

E’ possibile prenotare telefonicamente. Il biglietto sarà comunque acquistabile in loco qualche ora prima dello spettacolo.

Read Full Post »