Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Elio e le storie tese’

Venerdì 24 settembre sbarcherà all’Anfiteatro romano di Cagliari la genialità e l’originale follia degli Elio e le Storie Tese che replicheranno il concerto dell’esilarante ” Bellimbusti Balneari Tour 2010″ anche ad Alghero il 25 settembre all’Anfiteatro M. Pia.
Geniali e pungenti come sempre, stupiranno il loro pubblico con tante trovate in perfetto stile EeLST. Sul palco delle due date sarde Elio (cantante, flautista), Rocco Tanica (pianola), Cesareo (chitarra alto), Faso (chitarra basso), Christian Meyer (batteria), Jantoman (ulteriori pianole). E ancora, Paola Folli (cantante) e Mangoni (artista a sé).

-DOVE:

Anfiteatro Romano, Cagliari

QUANDO:

venerdì 24 settembre h 21.00

INFO E CONTATTI:

ufficio stampa

sardinia enterteinment

Biglietti acquistabili presso:  BoxOffice v.le Regina Margherita 43, Cagliari

F.M.


Read Full Post »

image

 

Il 30 aprile 2010 alle ore 21 al Teatro Lirico di Cagliari va in scena lo spettacolo “Figaro il barbiere” Ideazione e libero racconto di Roberto Fabbriciani con Elio (di Elio e le storie tese), musiche ridotte da “Il barbiere di Siviglia” di Gioacchino Rossini. L’organizzazione è a cura dell’associazione culturale Shannara in collaborazione col Teatro Lirico.

Elio Figaro

con la partecipazione di

 Roberto Fabbriciani al flauto,

Fabio Battistelli al clarinetto,

Massimiliano Damerini al pianoforte.

"Figaro il barbiere" è una proposta in versione cameristica de Il barbiere di Siviglia di G. Rossini.

Alla musica di Rossini, nella riduzione originale dell’epoca, si unisce un narratore che, dialogando con il pubblico, racconta i momenti salienti e introduce i personaggi.

L’obiettivo è rendere l’opera lirica accattivante e apprezzabile a un pubblico di giovani.

Figaro il barbiere

Nella storia del melodramma esiste il bizzarro caso di una professione (non particolarmente affascinante) che ha avuto l’onore di ben tre grandi Opere dove compare come protagonista assoluta. La professione e quella del barbiere, e le Opere ad essa dedicate sono i due famosi "Barbiere di Siviglia", rispettivamente di Paisiello e Rossini, e "Le nozze di Figaro" di W.A. Mozart. II frequentatore dei Teatri operistici non di rado si trova a dover assistere alle peregrine evoluzioni di personaggi improbabilissimi, i cui nomi hanno reso la vita infelice a molti figli di famiglie melomani che li hanno voluti chiamare Assalonne, Aida, Sigfrido, Escamillo o, addirittura, Nabuccodonosor.

Si trattava perlopiù di Faraoni, Gran Sacerdoti Illirici, Re Mesopotamici, Eroi Nibelungici, Regine Nubiane e Sacerdotesse Galliche. Ed è in questo ciarpame rivestito di cotonina stampata e bigiotteria dozzinale che irrompe l’ottimo Figaro con 1a sua carica di simpatia, la sua inventiva e, perche no?, con la sua umanissima esperienza nell’arte di arrangiarsi.

Figaro prosegue la grande tradizione degli Scapini e dei Leporelli, ma non si presta volentieri a far da spalla a protagonisti di più illustre casata: egli emerge vivacemente come un demiurgo, un astuto diplomatico, un consumato stratega che manipola uomini e cose al fine di assecondare i suoi desideri ed i suoi interessi. Eccolo quindi mettere in scacco l’avarizia e la dabbenaggine, soccorrere l’amore contrastato, incoraggiare le buone cause, affrontare gli usurpatori dell’altrui buona fede, farsi paladino della giustizia spicciola, intrigare ai danni degli intriganti. Il tutto con le semplici ed innocue armi del pennello da barba, del rasoio e del pettine. E chi meglio di un barbiere, allora, potrà raccontare le gesta del suo illustre predecessore. II pazientissimo cliente siede sulla poltrona nichelata, ed assiste sgomento al periglioso mulinare dell’affilatissimo rasoio attorno alle sue indifese fattezze.

II barbiere s’infervora sempre di piu’ nel narrare l’ormai passata grandezza dei suoi colleghi d’altri tempi. Gli altri clienti in attesa, abituati da anni alle sparate del loro Figaro, intermezzano la farraginosa narrazione con le arie più note dell’Opera rossiniana, eseguendo gli arrangiamenti che si stamparono in Germania nel 1820.

Qualcuno forse si scandalizzerà ma da un barbiere, com’è ormai noto ai più, ci si può aspettare di tutto; anche di sentirlo cimentarsi in un mestiere non suo, interrompendo, ahimè, un delicatissimo "contropelo".

 

CONTATTI:

Associazione culturale Shannara

via Brigata Sassari, 31 – Quartu Sant’Elena (CA)

http://www.shannaraspettacolo.it/

info@shannaraspettacolo.it

Telefono: 0793073905

Box Office – Viale Regina Margherita, 43 – Cagliari-

Telefono: 070657428 (circuito Green Ticket )

Sarconline – via Sulis, 41 – Cagliari

Telefono: 070684275

Teatro Lirico – via Sant’Alenixedda – Cagliari

Telefono 070 4082230

R.A.

Read Full Post »