Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Medio Campidano’

image

Dopo lo straordinario successo delle mostre realizzate a Palazzo Regio di Cagliari e al Palazzo Vescovile di Iglesias, Costantino Nivola (Orani 1911 – East Hampton 1988) è ancora una volta protagonista, a Barumini, nell’esposizione “L’archeologo fortunato”, presso il Centro Culturale dedicato all’illustre archeologo Giovanni Lilliu.

Il titolo della mostra rimanda all’opera in bronzo (esposta) che Nivola donò all’amico Giovanni Lilliu, scopritore negli anni ‘50 di una delle più importanti realtà monumentali preistoriche del Mediterraneo, il nuraghe Su Nuraxi, visibile nella sua maestosa imponenza non lontano dalla sede espositiva. Promossa dal Comune di Barumini in collaborazione con la Fondazione Costantino Nivola e la Fondazione Barumini Sistema Cultura, la mostra – curata da Margherita Coppola – ripropone le tappe più significative del percorso biografico dell’artista, attraverso un ricco corpus di scatti d’autore in dialogo con una esemplificativa selezione della sua opera scultorea.

Visitabile tutti i giorni dalle 10.00 alle 20.00 fino al 31 Dicembre 2009.
Sono previsti servizi di visite guidate e laboratori didattici.

CONTATTI

tel. 070 9361041 – 0784 730063
fondazionebarumini@tiscali.it
museo.nivola@tiscali.it
www.comunebarumini.it

E.P.

Annunci

Read Full Post »

su-muccadori-e-sa-sposa

Asmed -Balletto di Sardegna – Traversa via della Pace – Quartucciu (CA)

Sabato 7 febbraio 2009

Idea originale e regia: Guido Tuveri
Coreografie: Guido Tuveri in collaborazione con gli artisti Rossana Luisetti, Ignazio Nurra, Valentina Puddu
Chitarra solista: Giacomo Deiana
Cantante solista: Ignazio Nurra
Scelte musicali: Ignazio Nurra, Guido Tuveri
Video: Valentino Usai
Costumi: Archivio costumi Tascusì, archivio costumi Arabesque, Elisabetta Corona Tessitura primitiva della lana realizzata dalle donne del Parco Geominerario guidate da Daniela Ducato.

Sullo sfondo di una parte della nostra storia recente, la fine della seconda guerra mondiale e la liberazione americana, si sviluppano le vicende della storia d’amore tra due giovani, lo stupro di una giovane donna (la sposa), la solidarietà di altre donne (il tessuto sociale). La storia è ambientata tra le miniere di Montevecchio e Ingurtosu. Le scelte musicali sono basate sulla musica sacra con alcuni inserti di brani contemporanei, e sono intercalate dalla voce di Ignazio Nurra che propone alcuni canti classici del repertorio sardo di compositori nuoresi. Durante lo spettacolo alcune donne di Iglesias e di Guspini guidate da Daniela Ducato creano con le loro mani e i loro corpi il “tessuto sociale” (il velo della sposa), impastando insieme fiocchi di lana di pecora sarda colorati con le terre del Parco Geominerario e con le erbe selvatiche, i frutti, gli ortaggi del Medio Campidano dai quali vedranno realizzarsi coperte e panni colorati destinati al corredo della sposa.

I tessuti di miniera prodotti durante gli spettacoli, saranno esposti al Museo dei tessuti e della Moda di Parigi, al Museo Tama Art University di Tokyo e a Palazzo Pitti di Firenze. Successivamente verranno messi all’asta a favore dell’associazione Emergency.

Orario: 21:00

Biglietti: 8 euro, ridotto 4 euro

Informazioni:

Balletto di Sardegna  Tel +39 070 8564987 Fax +39 1786037764

info@ballettodisardegna.com

Read Full Post »