Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘nazionale’

image

 

10 – 11 – 12 settembre a Santa Lucia di Siniscola

Dal 10 al 12 settembre a S.Lucia di Siniscola torna FESTADELMARE il Festival Nazionale di Legambiente sul mare a emissioni zero, grazie al progetto "AzzeroCo2", che prevede azioni di rimboschimento con l’obiettivo di bilanciare le emissioni di anidride carbonica prodotte con la realizzazione del festival.
Tre giorni di incontri e dibattiti sullo sviluppo sostenibile e le politiche ambientali, ma anche concerti, spettacoli di giocoleria, laboratori dedicati ai più piccoli, degustazioni delle migliori specialità enogastronomiche del territorio, mostre e il mare come unico filo conduttore. Il tutto si svolgerà dalla mattina a notte fonda.

"Ambiente e Lavoro per un nuovo modello di sviluppo nell’anno internazionale della Biodiversità" sono le tematiche di riferimento di FESTADELMARE 2010.

Il tema del lavoro sarà al centro degli incontri con una delegazione dei lavoratori Vinyls, e si darà ampio spazio anche ad altre vertenze, in primis quella che riguarda la Legler di Siniscola.

Ma come di consueto, FESTADELMARE offrirà anche momenti di svago, a cominciare dai concerti in piazza della Torre.

PROGRAMMA:.

10 settembre: concerto Ratapignata

11 settembre: concerto Tenores di Neoneli e Malinda May in Dedicato a De Andrè –

12 settembre:

  • presentazione del libro 100 Giorni nell’isola dei cassintegrati, a cura di Silvia Sanna con letture di Gisella Vacca (h 18.00)
  • proiezione di THE COVE vincitore del Premio Oscar 2010 come miglior documentario.
  • Kermesse folk Ballando in Baronia

Inoltre, tutti i giorni, le vie del borgo di Santa Lucia saranno animate dalla marching band Bandakadabra.

DOVE: Santa Lucia di Siniscola

QUANDO: 10 – 11 – 12 Settembre

INFO E CONTATTI:  www.lafestadelmare.it
Segreteria Festadelmare tel/fax 070659740
salegambiente@tiscali.it
www.lafestadelmare.it

F.M.

Annunci

Read Full Post »

blood boom break

Teatro Sant’Eulalia, Cagliari

dal 30 gennaio al 1 febbraio

L’illusione di un rinnovamento nazionale dopo la guerra, il fascismo e la Resistenza, nel travaglio politico del dopoguerra; un sogno che non viene unanimamente considerato realizzabile dagli storici ma solo da alcuni, una terziarietà intellettuale, non cattolica e non comunista.

Lo spettacolo risponde a delle domande. Perché dopo quella risorgimentale un’altra rivoluzione incompiuta? Perché gli italiani, all’osservazione dell’infelice poeta, sono divenuti in pochi anni un popolo degenerato, ridicolo, mostruoso, criminale? E come e perché questo è accaduto implicando tutta l’opposizione, anche la più intellettuale e coraggiosa?
La risposta è solo qua e là esplicita: rapidi schizzi di storia italiana, dal tramonto della civiltà contadina, del paese, all’ubriacatura fascista, passando per la Resistenza e poi la delusione, il disincanto, l’ironia amara per il sogno svanito.

In scena Mario Faticoni autore anche del testo e alla fisarmonica e pianoforte Antonello Carta. Le scene sono firmate da Marco Nateri, le luci da Basilio Scalas.

Orario

30, 31 gennaio, ore 21

1 febbraio, ore 18

Biglietteria: intero € 8         ridotto € 5    (per minori di 25 e maggiori di 65 anni)

Info e prenotazioni: tel. 070 663288    –    ilcrogiuolo@gmail.com

E’ possibile prenotare telefonicamente. Il biglietto sarà comunque acquistabile in loco qualche ora prima dello spettacolo.

Read Full Post »