Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘spazio search’

 

Si ricorda alla Gentile Utenza che giovedì 31 marzo alle ore 19,00 allo Spazio Search di Cagliari Michela Murgia e Luciano Marroccu presenteranno  il libro Assunta e Alessandro. Storie di formiche di e con Alberto Asor Rosa. L’appuntamento a cura di Miele Amaro il circolo dei lettori di Cagliari fa parte della rassegna legata alla celebrazione dei 150 anni dell’Unità d’ Italia  Come un romanzo: la storia d’Italia attraverso la letteratura.

L’ autore nel libro racconta la vita di gente comune e si occupa in particolare di due persone che per lui  hanno un valore del tutto speciale :  i suoi genitori, che hanno attraversato il Novecento e partendo da una storia familiare riesce a dar vita ad un romanzo coinvolgente ed emblematico per tutti.

 

– DOVE :

Spazio Search – Sottopiano del Palazzo Civico, Largo Carlo Felice 2

 

– QUANDO :

Giovedì 31 marzo alle ore 19,00


-INFO E CONTATTI :

Miele Amaro Il Circolo dei lettori di Cagliari

tel. 070.651759

email: mieleamaro1@gmail.com

 

 

C.L/A.A/A.P.

Annunci

Read Full Post »

 

Il 14 e 15 marzo 2011 alle ore 10,30, presso lo spazio SEARCH, si concluderà la breve tournée di Italiani, Cìncali! , diretto ed interpretato da Mario Perrotta. La tournèe fa parte di un evento speciale che il Cedac ha organizzato in occasione dei 150 anni dell’Unità d’Italia. Si tratta di uno spettacolo nel quale vengono narrate le vicende relative all’immigrazione italiana nelle miniere di carbone in Belgio ed è inserita nella Stagione di Prosa 2010/2011 del XXXI Circuito Teatrale Regionale Sardo.

 

-DOVE

Spazio SEARCH – sottopiano del Municipio

Largo Carlo Felice 2, Cagliari

 

-QUANDO

14, 15 marzo 2011 ore 10,30

 

-INFO E CONTATTI

Biglietti 6 euro

SEARCH, Cagliari

tel 070270577

 

A.P.

XXXI Circuito Teatrale Regionale Sardo

Read Full Post »

 

Chitarre, violini, viole e violoncelli, ma anche organetti diatonici e strumenti della tradizione sarda: launeddas, sulittu, benas. Anche quest’anno l’artigianato musicale isolano si mette in mostra con “Cagliari Classico”, consueto appuntamento organizzato nel capoluogo dall’associazione culturale Dietro le Quinte. Da questo venerdì 10 dicembre a domenica 12, l’evento espositivo celebra la sua decima edizione trovando ospitalità nel centralissimo spazio SEARCH, il sottopiano del Palazzo Civico, nel Largo Carlo Felice. In vetrina, anche stavolta, manufatti d’eccellenza nel panorama della produzione di strumenti musicali in Sardegna: le chitarre nate nelle liuterie di Rinaldo Vacca di Cabras, Gianni Locci di Cagliari e Livio Lorenzatti di Assemini, i violini e le viole di Carmelo Martinez di Olmedo, i riconosciutissimi rullanti Phidrums del cagliaritano Nicola Monari, gli strumenti tradizionali di Sergio Balia, gli organetti diatonici di Domenico Ciantra di Ghilarza. E, accanto agli artigiani più fedeli al richiamo di “Cagliari Classico”, le “new entry”: Davide Demartis di Alghero con i suoi strumenti ad arco moderni e barocchi, Stefano Mura e Francesca Fichera entrambi sassaresi con le loro chitarre sarde e semiacustiche. Strumenti da scoprire con l’aiuto dei rispettivi costruttori o semplicemente da ammirare nella loro silenziosa bellezza forgiata da mani esperte e pazienti. Strumenti da gustare anche “in azione” attraverso le esibizioni e le dimostrazioni che impreziosiscono la tre giorni cagliaritana: venerdì ore 18:30 arie e danze dal mondo con il chitarrista Roberto Bernardini e Mercedes Melis alla fisarmonica; sabato ore 19 la chitarra e il violoncello tra Classicismo e il Novecento con Fabrizio Ferraro e Robert Witt; domenica mattina alle 11 celebri melodie dal Barocco al Novecento con Simona Fichera al flauto, Bruno Camera alla chitarra, Chiara Vittone e Tiziana Loi alle arpe; infine, doppio appuntamento nel pomeriggio con il flautista Riccardo Ghiani ore 17 e con il violinista Francesco Pilia ore 18. Organizzata con il contributo della Provincia e del Comune di Cagliari Assessorato alla Cultura. Direzione artistica e organizzativa: Alberto Pisu. Segreteria organizzativa: Isabel Citro. Sezione chitarre a cura dell’associazione Clair de Lune. Attività musicali e dimostrazioni, direzione organizzativa: Bruno Camera

Attività e dimostrazioni:

venerdì 10

ore 18:30 – Arie e danze dal mondo

Roberto Bernardini, chitarra; Mercedes Melis, fisarmonica

Sabato 11

ore 18 – Prove chitarre esposte

ore 19 – La chitarra e il violoncello tra Classicismo e il Novecento

Fabrizio Ferraro, chitarra; Robert Witt, violoncello

Domenica 12

ore 11 – I tempi della musica

Celebri melodie dal Barocco al Novecento

Simona Fichera, flauto; Bruno Camera, chitarra; Chiara Vittone, Tiziana Loi, arpe

ore 17 – Flauti da concerto

Riccardo Ghiani, flauto

ore 18 – Dimostrazione violini da concerto

Francesco Pilia, violino

 

-DOVE

Sottopiano del Palazzo civico – Largo Carlo Felice, 2

 

-QUANDO

10, 11, 12 dicembre 2010 diversi orari

 

-INFO E CONTATTI

tel. 393 00 00 740 / 347 58 49 719

Ufficio stampa:

RICCARDO SGUALDINI

tel. 070 30 31 48 – cell. 347 83 29 583

E-mail: x-press@fastwebnet.it

ingresso libero


 

 

A.P.

Read Full Post »

image

Continua il programma di “La questione orientale tra storia e memoria” con il cineforum del 26 e 27 Febbraio

– Venerdì 26 febbraio alle 20.30, Sottopiano del Palazzo Civico – SEARCH – Largo Carlo Felice n.5 – Cagliari
Il Vento dell’Adriatico (2008 – 52’)
docu-fiction sugli elementi di identità Italiana in Dalmazia.
Regia di Pasqualino Damiani.
Sandro continua il suo viaggio (vedere Ritorno a Casa, già riprodotto il 20 febbraio al Centro d’Iniziative Sociali di p. del Carmine), perché le tracce di italianità non si esauriscono in Istria, ma proseguono, come portate dal vento, lungo tutto l’Adriatico.
Sandro può contare su Albino, un ex-marinaio, che gli fornirà un diario-guida e una compagna di viaggio (Elena) per intraprendere un’avventura alla scoperta non solo dei luoghi, ma anche degli uomini della Dalmazia. Questi uomini dovevano fronteggiare i rapimenti e le scorribande dei pirati, le tempeste, le invasioni del nemico turco, i continui passaggi di proprietà tra un impero e l’altro. Spesso, questi uomini hanno gridato la loro italianità, l’hanno difesa, l’hanno persa. Ma il mare, si sa, non si può fermare, non si può relegare entro nessun confine, perché il vento lo porta dappertutto. Sandro ed Elena cercano le storie di questi uomini, che sono le storie di queste città e di queste coste. Solo così il loro viaggio potrà dirsi completo, e concludersi con un ottimistico augurio di unione e fratellanza tra i popoli dell’Adriatico.

– Sabato 27 febbraio alle 18.00, Sottopiano del Palazzo Civico – SEARCH – Largo Carlo Felice n.5 – Cagliari
Porzûs (1997 – 121′)
Film diretto dal regista cesanese Renzo Martinelli
Il film ricorda l’Eccidio di Porzûs, tragico avvenimento della Resistenza Italiana. Nel febbraio del 1945 un intero reparto della Brigata Osoppo, capeggiato da Francesco De Gregori detto “Bolla” (zio dell’omonimo cantautore) venne massacrato da un centinaio di “gappisti” comunisti comandati da Mario Toffanin. Nell’eccidio persero la vita 22 partigiani, tra cui Guido Pasolini, fratello minore di Pier Paolo.

Info e contatti:
Associazione Culturale Caravella
Presidente: Salvatore Sirigu – cell. 340 7038475
Mail: caravella.cagliari@gmail.com
Sottopiano del Palazzo civico di Via Roma
Telefono: 070 6777187

Prezzi: Gratuito

K.S.

Read Full Post »

image

Indirizzo: Sottopiano del Palazzo civico di Via Roma
Telefono: 070 6777187 
Proprietà : Comune di Cagliari  — Gestione: ItinerArte s.r.l.
Orario: dalle 9.30 alle 13.30 e dalle 15.30 alle 20.00 – Chiuso il lunedì 
Prezzi: Gratuito

       

Il Search è una sezione tematica dedicata alla Cagliari del Novecento, cioè al periodo in cui la città andava assumendo il suo volto moderno. Questa nuova sede rappresenta un avamposto dell’Archivio Storico della biblioteca comunale di via Newton, che continuerà a custodire i fondi di precedente datazione.

Il Search offre una ricca documentazione: 1.500 foto a partire dalla fine del XIX secolo, 822 cartoline, centinaia di stampe e saggi su Cagliari. Diverse risorse, infine, sono presenti sia in formato cartaceo che digitale.

Questo spazio, che fino a poco tempo fa era un deposito, è stato egregiamente valorizzato. Ora ha una nuova funzione, e può essere destinato alla città e ai visitatori, che qui potranno trovare la memoria storica, le radici della città. Oltre a ospitare mostre di passaggio, al suo interno sono state allestite due esposizioni permanenti: una incentrata sulla costruzione del nuovo Palazzo Civico, l’altra sul Fondo Lepori, acquisito recentemente dal Comune. Uno spazio vivo, in gran parte permanente, che potrà essere visitato anche dalle scuole. All’archivio storico della Biblioteca Comunale si è aggiunto il prezioso Fondo Lepori, con le sue 530 tavole e le più di 1.500 foto commentate. Lo studio e la ricerca saranno inoltre facilitate da una sezione bibliografica e audiovisiva che sarà utile anche a valorizzare la promozione turistica.

 

K.S.

Read Full Post »