Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘spettacolo teatrale’

 

l'uomo_che_sognava_gli_struzzi_il_crogiuolo

Debutta martedì 1 settembre 2009, ore 21, nell’ ex casa Angioni di via  Neghelli a Quartucciu, la nuova produzione de Il crogiuolo sull’atto unico “L’uomo che sognava gli struzzi”, di Bepi Vigna, un concerto per recitanti interpretato da Rita Atzeri, in scena inseme al Nat Trio di Marcella Carboni (arpa), Elisabetta Lacorte (basso elettrico) e Simone Dionigi Pala (sassofono).
Lo spettacolo è inserito nel cartellone DoMusArt curato dall’Assessore Sandra Spiga del Comune di Quartucciu. Repliche previste i giorni successivi per il NurArcheoFestival, coorganizzato da Il crogiuolo e dalla Presidenza della Provincia dell’Ogliastra. “L’uomo che sognava gli struzzi” sarà visibile il 2 settembre, ore 21, a Baunei, Torre Saracena; il 3 settembre, ore 21, a Tortolì, ex Blocchiera; il 6 settembre, ore 19, a Villagrande Strisaili, area archeologica Sa Carcaredda.
Tutti gli appuntamento hanno ingresso libero.

Non esiste soltanto la "Storia" dei grandi accadimenti politici e sociali, c’è anche quella costituita dalle cronache locali, dai personaggi minori, dai piccoli fatti di rilevanza solo apparentemente limitata. Ed è a questa piccola storia che bisogna guardare per capire la nostra vita, per trovare ragione di certi nostri comportamenti, per comprendere l’origine dei valori che ci appartengono.
Cento anni fa, nel 1910, nasceva a Tortolì l’allevamento degli struzzi del cavalier Peppino Meloni, un’attività che andò avanti, con discreto successo, fino agli anni Trenta.
Quell’esperienza, oltre a rappresentare un momento significativo della recente storia d’Ogliastra, è anche una importante testimonianza della vocazione imprenditoriale di Tortolì. Inoltre, per la sua assoluta particolarità, la vicenda assume un valore universale, che va oltre la storia del paese e del territorio e può costituire un valido insegnamento per le nuove generazioni. Jorge Luis Borges diceva: “Il futuro è la nostra memoria”.
Peppino Meloni, in fondo, diede concretezza a un’idea che, se rapportata alla realtà tortoliese e ogliastrina dei primi del secolo scorso, poteva apparire strampalata, oltre che di difficilissima attuazione. E invece, un semplice maestro elementare, lavorando con ostinazione e passione, riuscì a realizzare il suo sogno.

Per info: Il Crogiuolo – Via Portoscalas 17  – 09124 Cagliari
Tel. 070.663288  -  ilcrogiuolo@tiscali.it

Quando: 1, 2, 3, 6 settembre 2009

Dove: Quartucciu, Baunei, Tortolì, Villagrande Strisaili

R.A / S.P.

Annunci

Read Full Post »

image

Teatro Civico di Sinnai

Sabato 31 gennaio 2009

In sostituzione dello spettacolo :  Noi le ragazze degli anni ‘60.

Grazia Scuccimarra torna in scena con la sua specialissima lente d’ingrandimento puntata sul mondo, a volte polemica, spesso sagace, sicuramente comica, ma soprattutto vera.

Questa volta vuole un po’ di silenzio essenzialmente da chi lei ritiene corresponsabile del disastro politico, sociale e culturale che è sotto gli occhi di tutti e di cui tuttologi, politologi, opinionisti e psicanalisti che continuano imperterriti a parlare di Porta a Porta. Eccola allora che scaglia il suo nuovo grido Zittotu e che, come una scarica di energia, indirizza la sua satira verso i tanti e tanti problemi oggi di attualità: sicurezza, crolli bancari, immigrazione, scuola, diversità, e chi più ne ha più ne metta. Problemi su cui si potrebbe discutere per ore e ore e che la Scuccimarra si diverte ad affrontare lanciando battute, come frecce infuocate, non risparmiando proprio nessuno. E allora Zittotu e zittitutti perché, pur ridendo, dobbiamo ammettere che questa società l’abbiamo fatta noi.

Orario: 21:00

Biglietteria: 15 euro

Tel. 070765831-781932

Mail: teatrocivico.sinnai@tiscali.it

Read Full Post »

blood boom break

Teatro Sant’Eulalia, Cagliari

dal 30 gennaio al 1 febbraio

L’illusione di un rinnovamento nazionale dopo la guerra, il fascismo e la Resistenza, nel travaglio politico del dopoguerra; un sogno che non viene unanimamente considerato realizzabile dagli storici ma solo da alcuni, una terziarietà intellettuale, non cattolica e non comunista.

Lo spettacolo risponde a delle domande. Perché dopo quella risorgimentale un’altra rivoluzione incompiuta? Perché gli italiani, all’osservazione dell’infelice poeta, sono divenuti in pochi anni un popolo degenerato, ridicolo, mostruoso, criminale? E come e perché questo è accaduto implicando tutta l’opposizione, anche la più intellettuale e coraggiosa?
La risposta è solo qua e là esplicita: rapidi schizzi di storia italiana, dal tramonto della civiltà contadina, del paese, all’ubriacatura fascista, passando per la Resistenza e poi la delusione, il disincanto, l’ironia amara per il sogno svanito.

In scena Mario Faticoni autore anche del testo e alla fisarmonica e pianoforte Antonello Carta. Le scene sono firmate da Marco Nateri, le luci da Basilio Scalas.

Orario

30, 31 gennaio, ore 21

1 febbraio, ore 18

Biglietteria: intero € 8         ridotto € 5    (per minori di 25 e maggiori di 65 anni)

Info e prenotazioni: tel. 070 663288    –    ilcrogiuolo@gmail.com

E’ possibile prenotare telefonicamente. Il biglietto sarà comunque acquistabile in loco qualche ora prima dello spettacolo.

Read Full Post »