Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘Stefano Giaccone’

image

Venerdì 6 e sabato 7 novembre

si terranno al Caffè Savoia 2 incontri letterari dal titolo “TUMULTO REALE per una poesia irrimediabile”.

Venerdì 6 novembre, Il primo incontro vedrà protagonisti i poeti e scrittori Carmine Mangone, con la presentazione del suo ultimo libro MAI TROPPO TARDI PER LE FRAGOLE (orecchio di van gogh edizioni 2009) e Roberto Belli col suo ultimo libro NON FINIRA’ MAI (pesanervipress 2009). Una present/Azione che vedrà anche momenti di live performance e suono elettronico.

In tutte le cose bisogna cominciare dalla fine. Da cui, ogni volta, un nuovo inizio della giusta azione. Quando una civiltà si regge tra le rovine, bisogna che le sue idee dichiarino fallimento. Non si trasloca in una casa col tetto crollato. Il fine può sembrare irraggiungibile, ma il nichilismo e la mancanza di morale non c’entrano – è l’indolenza ad essere in causa. I mezzi adeguati, accantonati per pigrizia mentale, vanno sempre assolti; il loro valore è legato ai difetti di un mondo dove si muore da tempo, evidentemente, per mancanza di lucidità.

La dinamica dei conflitti che crea la poesia di Carmine Mangone e Roberto Belli (già membri attivi dell’unione furente di poesia e suono elettronico Persona Non Governabile), si pone come modalità dell’essere nel mondo in un orizzonte lacerato tra desiderio e guerra permanente: un rifarsi da capo e constatare che il soddisfacimento del desiderio torna ad essere l’unico progetto sostenibile. Il dispiegarsi di questi nuovi fattori è riconducibile ad una nuova percezione delle proprie direzioni: laddove vengono proposti valori, ideologie, appartenenza alla tradizione, gli autori e il loro progetto PNG, oppongono il carattere di unione di unici stirneriani come impronta di reale presenza nel mondo.

Sabato 7 novembre, Il secondo incontro è previsto sempre al Caffè Savoia: Stefano Giaccone presenterà il suo ultimo romanzo LA VENA D’ORO (visualgrafica edizioni, 2009).

La vena d’oro: Duccio Boschero ha 33 anni e non è felice. L’inquietudine, come direbbe Pessoa, può essere un peso intollerabile oppure una scelta di vita, tanto sgradevole quanto insostenibile. E Duccio parte, in treno. Verso un Portogallo dall’orizzonte oceanico, illimitato e che spera rigenerante. Quello che è iniziato come una fuga diventa un ritorno, il nostos di Odisseo, un necessario bringing it all back home. O come suggerisce un personaggio del romanzo: “ il solo viaggio che vale intraprendere è quello capace di riportarci a casa”.

Accompagnerà Stefano Giaccone in questo reading, il progetto di poesia e jazz BLUE BLUES PROJECT, noto trio cagliaritano che ha già incontrato i favori del pubblico in diverse occasioni. Il trio è composto da tre personalità piuttosto conosciute nell’ambito della musica e della poesia:

Alberto Lecca, Piero Di Rienzo  e Gigi Sanna

 

K.S.

Annunci

Read Full Post »