Feeds:
Articoli
Commenti

Posts Tagged ‘studio cinquantunoundici’

Marco Pili, Giallo dominante, 2005

“Paesaggi con anima” – Mostra di Marco Pili nello studio CinquantunoUndici

Un paesaggio può condizionare il nostro stato d’animo”: lo studio CinquatunoUndici di Architettura di Gaetano Lixi, in via Ada Negri 21 (Cagliari), ospita “Paesaggi con anima”, la mostra personale di Marco Pili.

Presentata da Michele Palazzetti il 18 dicembre scorso alle ore 19, l’esposizione sarà visitabile nei giorni feriali dalle h. 10 alle h. 20, fino al 31 gennaio 2010 (poiché gli orari potrebbero variare, si consiglia di verificare sempre telefonicamente).

Marco Pili nasce nel ‘59 a Nurachi, dove vive e lavora, dopo aver studiato ad Oristano presso l’Istituto d’Arte come allievo del prof. A. Amore. Dopo una prima fase figurativa, presto abbandonata, si rivolge all’astrattismo informale maturando un personale equilibrio tra questo, la pittura materica e il naturalismo; inizia così a sperimentare qualsiasi materia gli capiti fra le mani – il pane nelle sue opere sarà spesso la materia prediletta – rifiutando la pittura di genere. Realizza alcuni affreschi in case private, mentre sono datati 2006 i tre murales di 3 metri per 2 che possono essere ammirati a San Sperate.

Per quanto “sardo d’estrazione e d’elezione”, la sua storia professionale cresce anche fuori dai confini isolani: con la propria abilità tecnica ed espressiva riesce ad inserire le sue opere sia in importanti collezioni private che in musei, italiani ed esteri, come lo Sharjah Art Museum degli Emirati Arabi.

Attualmente collabora con la “Nazzareno Gabrielli Exclusive”.
Coglie perfettamente l’essenza di questo artista una espressione con la quale Pili viene presentato da Michele Palazzetti: “consigliabile a quanti passano sulla terra da viaggiatori, non da turisti“.

Ingresso libero.

Contatti:

tel.:  070-666744

M.A.

Annunci

Read Full Post »

simonatavassi

Studio Cinquantunoundici – Via Ada Negri, 21 – Cagliari

Mostra d’arte contemporanea,  sarà visitabile nei giorni feriali dalle 10,00 alle ore 20,00 fino al 30 aprile

Tavassi, pittrice moderna, dispone la propria tastiera mescolando i pigmenti e le resine viniliche, e su questa ricerca gli accordi sommessi degli ocra, dei viola e degli azzurri, oppure suona drammatici accostamenti di rossi e di neri, di bianchi e di marroni. Così si osserva il digradare verso l’orizzonte solcato da una vela di colline e campi, inquadrati da un arco di pietra, dai muri di un vicolo, o dal telaio di una finestra. In altri lavori si vaga tra paesaggi dell’anima e archetipiche condizioni esistenziali, guidati da echi mitologici e dalle suggestioni letterarie evocate dai titoli: é il caso di Inferno e Paradiso.

Informazioni: 070666744

Read Full Post »